You are here:   Home Chi Siamo

Chi Siamo

Stampa PDF
Famiglia Mandosi

La Fontana faceva parte dei possedimenti di una famiglia importante di Amelia, i Mandosi-Barcherini.
I Mandosi sono stati una impottante famiglia della curia Romana, e sono stati i primi vescovi di Amelia.
La famiglia Mandosi ha costruito un palazzo nobiliare nel centro di Amelia, all'inizio del 1400.
Potete visitare il palazzo Mandosi Barcherini in Amelia, Via Cavour 1. Inoltre è presente in Piazza Farnese al lato di Palazzo Farnese, [Ambasciata Francese d'Italia] il Palazzo Mandosi a Roma.
Amelia come molte dei borghi collinari dell'Umbria è stato un paese profondamente legato all'agricoltura.
Alla fine della seconda guerra mondiale l'agricoltura in Italia fu decimata dalla guerra d'occupazione di due eserciti, quello Nazista alleato con il Duce e quello degli alleati.
Come risaputo l'Italia del General Badoglio si alleò con gli alleati l'otto Settembre 1943.

La Mezzadria.

Il risultante caos post bellico ebbe un profondo impatto sulla comunita Umbria e di Amelia. Trasporti infrastrutture a pezzi richiesero un enorme investimento, e nel dopo guerra l'enfasi fu sul lavoro industriale.

Migliaia di posti di lavoro agricoli furono persi. Alla fine della seconda guerra mondiale la popolazione in Umbria era di circa 770,000.
Il 60% della popolazione era direttamente impiegata nel lavoro agricolo.
Nei soli 7 anni successivi alla fine della seconda guerra mondiale circa 175,000 posti di lavoro agricolo furono perse.
I raccolti di questa terra, fichi, olive, e vigne non potevano sostenere una famiglia. Oggi meno del 5% della popolazione è attiva in agricoltura in Umbria.
Negli anni 1950-60 molte delle persone che erano impiegati nel lavoro agricolo in Umbria e nell'Amerino erano Mezzadri che lavoravano I grandi latifondi tra i quali quello della famiglia Barcherini-Mandosi.
Quando il tenore di vita dei Mezzadri calò in modo drammatico, molti Mezzadri che si erano costituiti in sindacati furono capaci di fare pressione sul governo cosi da permettere il riscatto della loro Mezzadria con prestiti agevolati per l'acquisto dei terreni che lavoravano.

Porta Romana - Amelia

La Fontana è stata acquistata da un Mezzadro dalla famiglia Mandosi-Barcherini, come quella del nostro vicino, Palazzone. La casa e abbastanza recente, mura del 1500. Era utilizzata principalmente per gli animali, in quanto vi è una fonte sulla proprietà, e per tanto il nome, "La Fontana". Nel 1984 mia madre April Davis acquistò "La Fontana" perché voleva vivere in campagna, dopo molti anni di vita a Roma. La Fonta fu la prima proprietà che trovò, su Porta Portese. Non aveva un tetto, ma era una ottima posizione a sud, con una fonte, e construita su una rupe, con tre ettari di Ulivi secolari.

La Fontana - Amelia

La Ristrutturazione.

Targa Commemorativa

April diede l'incarico all'Architetto Antonio Ruffo, un tradizionalista che voleva assicurare una ristrutturazione fedele all'originale casolare Umbro.
Il problema principale per la ristrutturazione era che come per la maggioranza dei casolari Umbri di questa zona, il pian terreno era stato utilizzato per le bestie.
Il primo piano era il luogo dove abitava la famiglia del mezzadro ed era separata. L'architetto Ruffo convinse April a mantenere l'accesso diretto al giardino a tutte le stanze al piano inferiore. La casa è anche stata ben puntellata sotto le fondamenta in quanto si trova su di una rupe di tufo. Per questo motivo la casa ha due scale interne che collegano il primo piano con il piano inferiore. La piscina e le scale per arrivarci furono costruite l'anno seguente.
La casetta accanto a La Fontana era una porcilaia, [oggi chiamata Pergola] ed è stata ristrutturata in un bell'ambiente per uso estivo. Le altre due case furono costruite in seguito da mia madre April per l'uso di ospiti, ed ora appartengono a mia sorella e non fanno più parte de "La Fontana".

La Fontana Oggi.

Cerco di mantenere l'originalità del luogo il più possibile, ossia un casale storico Umbro, rustico ma molto confortevole, con un giardino Inglese. Ogni anno faccio dei piccoli accorgimenti, e cerco di rendere lo spazio nel giardino più vivibile, in quanto d'estate diventa un luogo incantevole. Il mobilio è di diversi paesi, con molti quadri Russi, e con molta arte di diversi amici miei e di mia madre.
Spero molto che passerete una bella vacanza a "La Fontana", che avrete opportunità di visitare i gioelli dell'Umbria, Assisi, Spoleto, ed Orvieto.
La campagna è bella, pulita e ci sono molte località non sfiorate dal turismo di massa, specialmente nella valle della Nera, Spello, Norcia ed i Monti Sibillini posti veramente magnifici.
Sono molto contento di potervi ospitare nella nostra casa e spero che mi mandiate i vostri commenti cliccando qui.

 

Alloggi

Il Casale
Il casale è iscritto come Casale di Interesse st...
La Pergola
Costituito da un unico ambiente a forma di L con ...

Follow us on

Facebook